Sulla discarica di San Calogero (VV) bisogna intervenire al più presto!


Il governo adotti iniziative atte a verificare lo stato d’inquinamento dell’area della Discarica di San Calogero di Località Tranquilla, nel comune di San Calogero (VV) al fine di pervenire ad una efficace messa in sicurezza e la bonifica del territorio.
È quanto ho scritto in un’interrogazione parlamentare rivolta al Presidente del Consiglio Gentiloni ed ai ministri dell’ambiente e della salute. La discarica di San Calogero è ritenuta la più pericolosa d’Europa in quanto contiene oltre 130mila tonnellate di rifiuti provenienti da centrali termoelettriche a carbone. Si tratta di rifiuti molto pericolosi, che possono compromettere irrimediabilmente la salute del territorio e dei propri cittadini, visto che lo smaltimento potrebbe avere effetti devastanti se si considera la presenza di due corsi d’acqua nei pressi dell’ex fornace oggi teatro della discarica.
La magistratura non è riuscita a consegnare alla giustizia i 14 imputati ritenuti responsabili di ‘avvelenamento colposo’ in quanto il reato è andato prescritto. Con l’entrata in vigore della legge sugli ecoreati promossa dal MoVimento 5 Stelle, i tempi della prescrizione per questo tipo di reati verrà raddoppiato. Anche se, nel nostro programma di governo in tema di giustizia, ci impegniamo ad eliminare definitivamente l’intervento della prescrizione.
La discarica è al centro di un giro di affari di diversi milioni di euro. È evidente che tutti questi soldi non hanno portato alcun beneficio ai cittadini di San Calogero che, al contrario, rischiano la propria salute a causa dell’immobilismo della politica.