Accreditamento Scuola Universitaria di Ortopedia a Catanzaro: la nostra interrogazione per favorirlo


Il policlinico universitario di Catanzaro e la Regione Calabria compiano ogni serio sforzo al fine di consentire l'accreditamento della Scuola di specializzazione in Ortopedia dell'Università di Catanzaro, che è l'unica della Calabria e dunque costituisce un riferimento essenziale per la formazione dei nuovi ortopedici, di cui c'è tanto bisogno sul territorio, dal quale si continua a emigrare in massa per problemi di salute.

Lo affermo, in una nota, insieme ai colleghi parlamentari del MoVimento 5 Stelle Giuseppe d'Ippolito, Bianca Laura Granato e Francesco Sapia. Con loro nel merito ho presentato una specifica interrogazione rivolta ai ministri dell'Istruzione e della Salute, chiedendo loro «quali urgenti iniziative di competenza, anche per il tramite del commissario al rientro dal disavanzo sanitario della Calabria, intendano promuovere» per favorirne l'accreditamento.

In un articolo di stampa – abbiamo ricordato nell'interrogazione – si riferisce dell'integrazione tra le unità di Ortopedia dell'Azienda ospedaliera e dell'Azienda ospedaliero-universitaria di Catanzaro, che per quanto ivi riassunto sarebbe già stata decisa e che il purtroppo inascoltato professor Gasparini, direttore della cattedra e della Scuola di specializzazione in Ortopedia e Traumatologia dell'Università di Catanzaro, ha obiettato con specifici argomenti.

In particolare, per noi, abbiamo scritto nell'interrogazione, occorre «potenziare l'Ortopedia e Traumatologia del policlinico universitario, cioè con aumento consistente dell’organico, dei posti letto e degli accessi operatori».

Sarebbe ora che al policlinico universitario catanzarese vi fosse il Pronto soccorso, mentre invece da tempo il commissario Massimo Scura porta avanti un progetto di integrazione tra le due aziende del capoluogo abbiamo contestato a più riprese, anche alla luce della grave vicenda del surplus di finanziamento regionale all'Università di Catanzaro, da ultimo ribadita in un'interpellanza urgente del MoVimento 5 Stelle, svolta alla Camera lo scorso venerdì 5 ottobre.