L'attività della Commissione Agricoltura a Italia 5 Stelle


Oggi a Italia5stelle all'agorà Agricoltura in qualità di capogruppo della commissione alla Camera dei Deputati ho parlato del lavoro svolto finora in Parlamento.
Tra le varie proposte abbiamo ricordato alcuni risultati che vi elenco brevemente qui:

1) È stata approvata alla Camera una legge per la valorizzazione e la promozione dei prodotti agroalimentari da filiera corta, a chilometro zero o utile e di qualità. Adesso nei mercati locali, sui siti web, nei supermercati, nei gruppi di acquisto solidali o nelle aziende a vendita diretta si potrà esporre il logo km zero o filiera corta del Ministero (MIPAAFT).

2) È in discussione in commissione Agricoltura la proposta di legge per lo sviluppo e la competitività delle produzioni biologiche, per assicurare equità tra gli agricoltori del settore e ridurre la burocrazia, per tutelare l’ambiente, la salute e l'informazione dei consumatori.

3) Nel DL dignità abbiamo abolito lo spesometro per i contadini. Si tratta dell’eliminazione delle comunicazioni obbligatorie per il pagamento dell’IVA per tutte le imprese agricole che fatturano meno di 7.000 euro l’anno e che sono esentate dal pagamento IVA. Una misura per ridurre i costi e la burocrazia per i piccoli produttori italiani.

4) Il ministero ha accelerato i pagamenti delle somme destinate ai pescatori per il fermo biologico del 2016, per poi proseguire con l'adozione di una graduatoria per quelle del 2017. Un disegno di legge in discussione in commissione delega il Governo a semplificare la normativa in materia di pesca e acquacultura.

5) Il ministro dell’Agricoltura ha firmato il decreto che introduce il marchio identificativo del regime di qualità per i beni alimentari prodotti in montagna.

6) La commissione Agricoltura ha offerto importanti indicazioni per la tutela dei produttori agricoli in sede di esame della direttiva europea contro le pratiche sleali. Diamo sostegno a coloro che rappresentano la parte contrattuale più vulnerabile nella filiera alimentare.

Ovviamente questo è solo l'inizio!
Continueremo insieme a voi a lavorare concretamente per tutelare l'agricoltura la pesca e il Made in Italy.